Home > Farneticazioni > pensiero della sera V 

pensiero della sera V 

La primavera dopo un benaugurante e anticipato  saluto prende congedo per un istante cedendo il passo al gelido inverno

Esso seppur baluginando con la sua sferza si accanisce sugli sventurati germogli che visto il prematuro tepore avevano avuto l’ardire di sbocciare 

Nemmeno il sole estivo con tutta la sua influenza potrà nulla ora 

Hanno visto rifulgere la luce prima del tempo e verranno puniti per questo 

Possa l`Angelo della misericordia prendersi cura degli ingenui boccioli che incorrono in una prematura fine  per  un eccesso di speranza e sventatezza

Categorie:Farneticazioni
  1. 11/12/2019 alle 1:35 PM

    Molto triste 😮 hai detto tutto senza scendere nei particolari. Quanto meno non avrai rimpianti nel caso non ci avessi provato

    • 11/12/2019 alle 1:36 PM

      E comunque hai usato poesia lo stesso, nonostante la tristezza

      • 11/12/2019 alle 1:49 PM

        Beh, la tristezza è la mia musa; mezzo blog esiste grazie a lei 😅

    • 11/12/2019 alle 1:48 PM

      E a una settimana dall’esito… era ancora fresca.
      Con i particolari diventava lunga peggio di Leonardo e monna Lisa 😅
      Vero, infatti son contento di averlo fatto 😊

      • 11/12/2019 alle 2:09 PM

        Oh… con i particolari ci avresti scritto un libro allora 😁

      • 11/12/2019 alle 2:49 PM

        Direi di sì, è una cosa di anni 😅 e lei era una specie di incrocio tra lady chatterley , Emma Bovary e Therese Raquin …

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: